La città e la conoscenza

Tra dismissione e sovrabbondanza

Roma dovrà sempre più diventare un sistema culturale integrato: la città del “cozzo delle idee”. Dai centri di ricerca internazionali alle piccole biblioteche di quartiere, è necessario mettere a sistema tutte le strutture che operano nel mondo della ricerca: i centri culturali dello Stato (Biblioteca nazionale, Archivio centrale dello Stato, Accademia dei Lincei, Cnr, Istituto Luce, Cineteca Nazionale); la rete della ricerca scientifica (Università, Accademie, Centri di ricerca); il sistema degli Archivi, delle Sovrintendenze e dei Musei; la rete diffusa delle biblioteche cittadine (biblioteche universitarie, biblioteche di settore e internazionali, biblioteche di quartiere); le scuole.

Roma dovrà sempre più riconoscere sé stessa come uno dei centri europei della produzione culturale contemporanea; quindi, come luogo di sperimentazione dei nuovi linguaggi artistici e creativi, capace di accogliere e di far crescere le avanguardie giovanili, le lotte culturali della differenza di genere e dei movimenti di liberazione sessuale; il dialogo con le culture extra-europee. Nello stesso tempo, Roma resta il luogo ideale per interpretare il passato, proteggendo la trasmissione inter-generazionale dei saperi e dei mestieri. Se il centro storico rimane e resterà il luogo del consumo culturale, l’intero distretto regionale della Capitale si dovrà sempre più percepire come il luogo privilegiato della produzione e della sperimentazione culturale: Mercato Audiovisivo (Centro Sperimentale, Cinecittà; RAI; case di produzioni cinematografiche; audiovisive e multimediali); Mercato dello spettacolo (Accademia Silvio d’Amico; Accademia nazionale di Danza; Accademia di Santa Cecilia; sistema dei teatri urbani; delle scuole di musica, di danza, del circo contemporaneo, della magia; case di produzione musicali); Mercato dell’arte contemporanea (Accademia di belle arti, Accademie private, MAXXI, Macro, Gallerie private); Mercato dell’innovazione digitale (Incubatori ed Acceleratori digitali; Talent garden, Fab lab; Industria multimediale videogame).

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.